SOPA COADA

INGREDIENTI:

  • 6 piccioni
  • 400 g di pane raffermo
  • 1 cipolla piccola
  • 1 carota
  • 1 cuore di sedano
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 80 g di grana padano grattuggiato
  • 1,5 l di brodo di carne
  • 50 g di burro
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • sale, pepe q.b.

 

Questo è uno dei piatti più famosi della provincia di Treviso che oggi si gusta ormai quasi esclusivamente al ristorante. Acquistate i piccioni spennati e puliti. Lavateli,asciugateli,tagliateli a metà nel senso longitudinale e deponeteli in un capace tegame nel quale,in un fondo di burro ed olio,avrete fatto appassire dolcemente un trito di cipolla,carota e sedano. Lasciate rosolare i piccioni in modo uniforme prima di versare nel tegame il vino bianco. Fate evaporare il vino mantenendo il fuoco vivace poi salate leggermente e ricoprite i piccioni con il brodo bollente. Abbassate la fiamma e coprite la pentola. Fate procedere la cottura sino a quando le carni diventeranno tenere quindi togliete i piccioni dal tegame e disossateli. Tenete da parte la polpa e ponete le carcasse e le rifilature di carne nel tegame,bagnate con poco brodo e fate cuocere il sugo di piccioni che non si deve restringere troppo. Iniziate ora a comporre una sorta di pasticcio di pane e piccioni,sistemando sul fondo di una pirofila imburrata il pane raffermo tagliato a fette. Sul primo strato di pane ponete una parte di carne bagnate con un mestolino di brodo,spolverizzate con formaggio grattuggiato e insaporite con un pizzico di pepe. Formate in questo modo altri due strati terminate con fette di pane che bagnerete con sugo di cottura dei piccioni,con poco brodo e che cospargerete di grana grattuggiato. Ponete la sopa in forno preriscaldato a 140°C e lasciatela covare per due ore estraendo il pasticcio di tanto in tanto per bagnarlo sui bordi con un filo di brodo. Servite la sopa ben calda.